Domenica 30 giugno – clicca per leggere tutto…

tau-san-francesco

Gesù sa che la sua missione si compirà a Gerusalemme. La sua via è in salita, non solo perché sta salendo alla città santa, ma perché si compirà nella salita sulla croce e verso il cielo.

In questa sapienza Gesù, raccolto interiormente, deciso e mite, segue la sua via per compiere la volontà del Padre e la salvezza degli uomini. Gli apostoli hanno ancora una religiosità molto umana e non amano i nemici samaritani.

Lungo la via Gesù insegna alcune caratteristiche della sequela: la mitezza, il non avere luogo stabile, l’urgenza dell’annuncio e la precedenza da dare alle cose del regno.

Parola forte e liberante, vissuta da lui stesso e proposta al di là di ogni ragionevole obiezione. Seguirlo implica scegliere lui prima di tutto e in ogni caso; chi lo segue, povero e libero, impara con amore a donarsi a Dio e agli altri.

Dal Calendario del Patrono d’Italia 2019 – Ed. Biblioteca Francescana – info@bibliotecafrancescana.it