Giovedì 16 gennaio – clicca per leggere tutto…

tau-san-francesco

In questo primo capitolo del vangelo di Marco l’avverbio subito si ripete dieci volte. «Quanta fretta ma dove corri? Dove vai?», si cantava qualche anno fa.

Gesù comincia il suo ministero con la decisione di chi ha il fuoco dentro; eppure, alla fine del capitolo, vieta al lebbroso sanato di rivelare la sua guarigione prodigiosa. Questo ci sorprende: la fretta improvvisamente viene messa a tacere per qualcosa di più importante.

L’evangelista Marco ha cura di mantenere velata l’identità di Gesù; solo il centurione, sotto la croce, la potrà rivelare e annunciare: «avendolo visto spirare in quel modo, disse: “Davvero quest’uomo era Figlio di Dio!”».

Gesù non vuole essere annunciato e riconosciuto come guaritore o a partire dai suoi prodigi, ma dal suo amore crocifisso che svela il volto del Padre.

Dal Calendario del Patrono d’Italia 2019 – Ed. Biblioteca Francescana – info@bibliotecafrancescana.it