Mercoledì 22 maggio – clicca per leggere tutto…

tau-san-francesco

Nel brano evangelico che la Chiesa ci offre oggi, Gesù si paragona alla vite: ogni suo discepolo deve rimanere sempre unito a lui per ricevere la linfa dal tronco e poter maturare fino a portare frutto. Nessun tralcio può generare vita se non rimane in lui.

La vite è una bella immagine del corpo mistico, quell’organismo che non è meno reale di un corpo fisico ma, anzi, è reale in modo infinitamente maggiore. La nostra vita di cristiani è accompagnata con amore e cura dal Signore, che ci offre i suoi santi segni, i sacramenti, per curare, coltivare e far crescere e fruttificare la nostra esistenza.

Non sempre ci è dato di essere consapevoli dei nostri frutti, ma sempre possiamo rinnovare la volontà gioiosa di rimanere uniti a Gesù e di vivere per la gloria del Padre.

Dal Calendario del Patrono d’Italia 2019 – Ed. Biblioteca Francescana – info@bibliotecafrancescana.it