Sabato 30 aprile – clicca per leggere tutto…

tau-san-francescoLa liturgia odierna ci presenta due differenti modalità di testimonianza. Nel vangelo ci viene ricordato che è necessario accogliere la persecuzione e perseverare: così il discepolo viene introdotto dal Signore in uno spazio di intimità e di solitudine nel quale potrà attingere la forza per non venire meno nella prova. Per resistere occorre saper fare memoria della parola e, insieme, riconoscere che anche in mezzo all’odio molti fratelli continuano ad osservare la parola stessa.
Nella prima lettura, Paolo decide di circoncidere Timoteo. Sembra scendere a patti con la logica del mondo, ma in realtà – non trattandosi di un valore centrale della fede – accetta di entrare in dialogo con chi forse non è ancora pronto ad accogliere la libertà e la logica nuova del vangelo.

Dal Calendario del Patrono d’Italia 2016 – Ed. Biblioteca Francescana – info@bibliotecafrancescana.it